Modulistica Stampa

UFFICIO LEVA

29 luglio 2004

APPROVATO DEFINITIVAMENTE DALLA CAMERA DEI DEPUTATI IL DISEGNO DI LEGGE MARTINO, RELATIVO ALLA "SOSPENSIONE ANTICIPATA DEL SERVIZIO OBBLIGATORIO DI LEVA E DISCIPLINA DEI VOLONTARI DI TRUPPA IN FERMA PREFISSATA"

La Camera dei Deputati, nella seduta odierna, ha approvato in via definitiva il disegno di legge 4233-B, presentato dal Ministro della Difesa, Antonio Martino, relativo alla "sospensione anticipata del servizio obbligatorio di leva e disciplina dei volontari di truppa in ferma prefissata".
Il d.d.l. Martino, già approvato dalla Camera dei Deputati il 5 novembre 2003, è stato successivamente modificato e approvato dal Senato della Repubblica il 21 luglio 2004. Il provvedimento anticipa al 1 gennaio 2005 la sospensione della ferma di leva, in precedenza prevista per il 1 gennaio 2007. Con esso si porta a definitivo compimento, aggiornandolo, il processo di professionalizzazione delle Forze Armate che, nato con la legge 14 novembre 2000, n. 331 ("Norme per l'istituzione del servizio militare professionale"), trova la sua disciplina attuativa nel decreto legislativo 8 maggio 2001, n. 215 ("Disposizioni per disciplinare la trasformazione progressiva dello strumento militare in professionale"), recentemente modificato con il decreto legislativo 31 luglio 2003, n. 236.
L'iniziativa è stata una delle prime avviate dal Ministro Martino, nella convinzione - condivisa dalla maggioranza delle forze politiche presenti in Parlamento - che il Paese debba poter disporre di uno strumento militare capace di corrispondere efficacemente alle nuove esigenze della sicurezza nazionale e di garantire una presenza professionalmente qualificata e in grado di inserirsi efficacemente negli schieramenti alleati nel contesto delle sempre più numerose missioni di pace della Comunità Internazionale.
La nuova legge consentirà, da un lato, di accelerare il passaggio a Forze Armate composte da professionisti, dall'altro corrisponderà alle aspettative delle famiglie e dei giovani non interessati al servizio militare, favorendo le aspirazioni di quanti intendono impegnarsi nella professione militare e garantendo successivi sbocchi occupazionali.
Pertanto, le chiamate per lo svolgimento del servizio di leva sono sospese a decorrere dal 1° gennaio 2005. Fino al 31 dicembre 2004 sono chiamati a svolgere il servizio di leva, anche in qualità di ausiliari nelle Forze di polizia ad ordinamento militare e civile e nelle amministrazioni dello Stato, i giovani nati entro il 1985. Il servizio militare volontario potrà essere svolto, nei ranghi dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica, nella categoria dei Volontari in Ferma Prefissata (VFP) per la durata di un anno o quadriennale, con possibilità di rafferme, oppure in quella dei Volontari in Servizio Permanente (VSP).
Al personale delle categorie dei VFP, che abbia prestato almeno un anno di servizio volontario nelle Forze Armate, è riservato l'accesso alle carriere iniziali delle Forze di Polizia, ad ordinamento civile e militare, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e del Corpo Militare della Croce Rossa. Tale soluzione, frutto di approfondita attività di concertazione tra i Ministeri interessati, garantisce alle altre Amministrazioni la disponibilità di personale già in possesso di adeguata preparazione di base.

Dispensa LISAAC

Rinvio

Scelta sede

Servizio civile


 


 

Urbanistica

Certificazione urbanistica

 

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.