Comune di Capestrano
you are here: Home Regolamento di Pesca
PescaTirino PDF Stampa

 

 

REGOLAMENTO DI PESCA  NEL FIUME TIRINO


Premessa

Il Comune di Capestrano, già titolare del diritto di pesca sul fiume Tirino, giusto decreto

prefettizio N° 13243 del 18/05/1940 e decreto Ministeriale 30/10/1941 registrato alla

Corte dei Conti il30/10/1941 Rep. 24 foglio 218 intende disciplinare l’esercizio di tale

diritto secondo il seguentearticolato nell’intento di assicurare il rispetto della normativa

del Parco, l’ambiente ed il pregionaturalistico e faunistico dell’area.

ART. 1

Il Comune di Capestrano esercita il diritto esclusivo di pesca sul fiume Tirino

direttamente o tramite affidamento in concessione, mediante apposita

convenzione, associazione di pescatori sportivi come previsto dalla

L. 17/05/1985, n.44.Al conferimento in concessione di durata non oltre quattro anni,

provvede la Giunta Comunale inseguito a procedimento di gara ufficiosa.

ART. 2

La pesca al gambero è vietata, per l’intero anno su tutto il corso d’acqua del fiume Tirino.

ART.3

E’ vietata, come norma generale, la pesca con più canne, pasturazione delle acque,

l’innesco con le uova di pesce, l’uso del bigattino o larva di mosca carnaria, la moschiera

con più di tre mosche.

ART. 4

E’ consentita la pesca con le sole esche artificiali: mosca finta con galleggiante piombato,

coda di topo, cucchiaino rotante, ondulante, minnow e con ardiglione schiacciato.

ART. 5

E’ vietato l’utilizzo di zavorre supplementari disposte lungo la lenza, eccezion fatta

per il galleggiante piombato per la pesca con la moschiera.

ART. 6

Il Comune di Capestrano può offrire annualmente e gratuitamente 15 permessi

di durata non superiori a giorni uno, per esercitare la pesca nel Tirino

nell’osservanza delle vigenti leggi e del presente regolamento.

ART. 7

Il ripopolamento avverrà annualmente secondo i programmi del gestore della pesca

oltre al risarcimento di eventuale maggior danno.


TITOLO II

ZONE DI UTILIZZO


ART. 8

Le attività di pesca sportiva sul Fiume Tirino vengono regolamentate in base a 4

zone di utilizzo più il lago di Capodacqua.

Zona AB: delimitazione dal confine del territorio di Capestrano con quello di Bussi

sul Tirino a tutto il canneto di Pratogrande limitato a nord dall’ansa del fiume che più

si avvicina alla sovrastante strada Provinciale.

Zona BC: dalla predetta ansa sino alla “Fonte Tota”.

Zona CD: da Fonte Tota (fiume Raio) fino al lago di Capestrano (fiume Raio).

Zona BE: dalla suddetta ansa sino a sotto il Lago di Capodacqua.

ART. 9

Zona AB e CD

Tratto di fiume ad elevato valore naturalistico in cui è completamente vietata

qualsiasi pratica di pesca, compreso il lago di Capestrano (laghetto al di sopra

della zona CD).

ART. 10

Il pescatore munito di permesso di pesca settimanale può esercitare la pesca sei

giorni alla settimana escluso il martedì.

ART. 11

PERMESSI E COSTI

Le tariffe relative alle tessere ed ai permessi vengono stabiliti anno per anno dal gestore

in relazione ai costi di gestione ed ai servizi offerti.

Potranno prevedere modifiche sulla scorta di apposite convenzioni con enti o

associazioni i cui scopi siano compatibili con il presente regolamento.

Permesso giornaliero - nativi e/o residenti € 5,00                       -non residenti €10,00

Permesso settimanale - nativi e/o residenti €25,00                     -non residenti €50,00

Permesso annuale -nativi e/o residenti €50,00                           -non residenti €100,00

ART. 12

Zona BC,BE e Lago di Capodacqua no kill

PESCA A MOSCA CON CODA DI TOPO E SPINNING


1) E’ consentito l’utilizzo massimo di una mosca/ninfa.

2) E’ consentito l’utilizzo di cucchiaini rotanti, ondulanti e minnows mono-amo e senza

ardiglione con amo non inferiore al n.10.

3) E’ assolutamente vietato l’uso di ami con ardiglione.

4) E’ assolutamente vietato l’uso di altre esche non contemplate nel presente regolamento.

5) E’ fatto obbligo nello slamare il pesce di usare tutte le cautele possibili per

non danneggiare più espressamente:

a. Bagnare accuratamente le mani prima di toccarlo;

b. E’ assolutamente vietato trascinare il pesce sui sassi.

6) Non è ammesso asportare pesce.

7) Non è ammesso portare al seguito pesce se catturato in altro luogo.

I permessi ed i costi sono regolamentati come da Art. 3.3

ART. 13

Ai residenti e ai nativi è consentita l’azione di pesca gratuitamente il sabato e la domenica

nelle zone BC,BE e lago di Capodacqua.


TITOLO III

NORME FINALI

ART. 14

Chiunque effettua la pesca con più canne, la pasturazione delle acque, l’innesco

con uova di pesce,rechi al seguito esche naturali e utilizzi ami con ardiglione non

schiacciato,comunque in violazionedi quanto stabilito dagli artt. 3 e 4 sarà applicata

la pena pecuniaria da € 200,00 a € 500,00(in relazione alla gravità delle violazioni

e ai precedenti di chi le ha commesse) oltre al risarcimentodi eventuale maggior danno.

ART.15

Le norme del presente regolamento fanno salve quelle dettate in materia di diritto

esclusivo di pescadallo Stato e dalla Regione Abruzzo purché più restrittive;

le sanzioni,in particolare, si aggiungono a quelle previste dalle leggi e decreti Statali

e Regionali. Per violazioni non espressamente richiamate nel presente regolamento

si applica una sanzione amministrativa da € 100,00 a € 200,00.


ART. 16

Il presente regolamento verrà dato in copia alla Polizia Municipale, alla locale stazione

dei Carabinieri e al Corpo Forestale dello Stato, agli agenti della Provincia, alle guardie

volontari e appartenenti alle associazioni ittiche e purché siano state autorizzate

ai sensi di legge.

ART. 17

A chiunque pratichi nel tratto BC e BE (zone no kill) qualsiasi tipo di pesca non

previsto dall’art.12, abbia con se altro tipo di canna o trote al seguito, sarà applicata

la pena pecuniaria da € 500,00 a€ 1.000,00 (in relazione alla gravità delle violazioni

e ai precedenti di chi le ha commesse) oltre al sequestro di tutto il pescato.

ART. 18

A chiunque peschi nelle acque del fiume senza regolare permesso di pesca sarà

applicata la pena pecuniaria da € 500,00 a € 1.000,00 ( in relazione alla gravità

delle violazioni e ai precedenti di chi le ha commesse) oltre al sequestro di tutto

il pescato.

 

 

 

cialis 20mg viagra pas cher cialis 20 kamagra gel levitra prix cialis sans ordonnance kamagra gel kamagra oral jelly levitra pas cher levitra générique kamagra 100mg kamagra oral jelly levitra générique levitra 20mg viagra hinta

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.